Sabato, 17 Dicembre 2016 00:00

Esce dal riccio tutto spinoso

che sotto le foglie cerca riposo.

La sua corazza appuntita e dura

nasconde una bella castagna matura!

 

Le castagne sono un frutto tipicamente autunnale ma ci accompagnano anche durante il periodo invernale infatti solitamente è un frutto che si associa al Natale. Le  proprietà benefiche delle castagne sono infinite:

- Non contengono glutine, quindi anche chi soffre di celiachia può consumare questo frutto

- Contengono proteine e sali minerali, come calcio, fosforo, ferro e potassio

- sono antiossidanti

- contrastano il colesterolo

- non fanno ingrassare

- contengono carboidrati e contribuiscono ad un senso di sazietà

- contengono zinco

- non sono molto indicate per i diabetici

 

 Vediamo insieme come cucinare le castagne.

1) Caldarroste

Il metodo più conosciuto è sicuramente quello di cuocere le castagne sul fuoco, dette caldarroste. Il metodo è semplice, basta incidere le castagne con un coltello praticando un taglio di un paio di centimetri, posizionarle in una padella che andrà sul fuoco vivo. Il tempo di cottura varia in base ai vostri gusti, mi raccomando non allontanatevi dal fuoco potreste trovarle carbonizzate.

Caldarroste-hotelturium

 

2) Castagne al forno

Bisogna sempre inciderle con il coltello metterle in una teglia e cuocerle al forno per 20 minuti a 220 gradi, ricordatevi di girarle spesso.

castagne-al-forno-hotel-turium

 

3)Castagne lessate

Fate cuocere le castagne senza buccia per circa 20 minuti in acqua bollente, invece con la buccia per 30 minuti. Sbucciatele poche per volta, lasciando quelle da sbucciare nell'acqua calda cosi sarà più facile eliminare la buccia.

castagne-lessate-hotel-turium

 

In qualunque modo le castagne sono buonissime, voi come le preparate ?