Speleosubacquea

Speleologia subacquea vuol dire sensazioni diverse dal consueto, anche per un esperto sub.

Un'esperienza del tutto speciale e ricca di fascino, in un mondo che non è il nostro, eppure pronto ad accoglierci per rivelarsi in tutta la sua bellezza.
È il mondo delle grotte sommerse delle isole di Dino e Cirella e dei tunnel sottomarini della Baia del Carpino. Un ambiente in cui la natura ha giocato a sorprendere per meglio sedurre, e che può essere esplorato affiancati da guide competenti e preparate, con l’aiuto delle quali distinguere le esperienze più semplici da quelle più impegnative.
Cattedrali naturali ricche di pareti, corridoi, archi che sembrano addobbati da chissà quale architetto barocco tanto è intensa la vegetazione di alghe di ogni colore, anemoni, ricci e colorate stelle marine. E non mancano incantevoli androni: grotte sommerse in cui, grazie alla presenza di bolle d’aria respirabile, è possibile sfilarsi la maschera ed ammirare forme di vita policroma, stalattiti e stalagmiti ancora in formazione, in un silenzio incantato rotto solo dal respiro forse un po’ affannato per l’emozione.